Mal di Testa Causato dai Denti? Rimedi alla Malocclusione Dentale

Mal di testa causato dai denti: scopri i rimedi alla malocclusione dentale

Mal di testa causato dai denti: scopri i rimedi alla malocclusione dentale

Mal di testa? Spesso può essere causato dai denti. Scopri cos'è la malocclusione dentale.

In questo articolo ti parlerò di cos'è la malocclusione dentale, il mal di testa legato ai denti, e di come sconfiggerlo. Un mal di testa, un emicrania può essere sintomo di stanchezza, ma può anche essere causato da un problema ai denti. Dolore cervicale, affaticamento dei muscoli di testa e collo e cefalea spesso derivano proprio da una 
malocclusione dentale. Infatti le arcate dentarie, le strutture ossee e la muscolatura della faccia devono avere un rapporto armonico per consentire le funzioni masticatorie, fonetiche ed estetiche.

La mancanza di armonia può generare problemi di masticazione, muscolari o articolari.
La classificazione delle malocclusioni avviene in base alla tipologia di “contatto dentale” e prevede occlusioni per difetto o per eccesso di contatto, con varianti simmetriche e asimmetriche.

Le principali sono i “denti in fuori” quando gli incisivi superiori sono tanto sporgenti da non essere contenuti dalle labbra , il mento piccolo, caratterizzato da un iposviluppo della mandibola con conseguente retro posizione del mento. Ci sono poi il morso aperto, se i denti  delle due arcate non si congiungono, e quello inverso (mandibola spostata avanti rispetto alla mascella). Altri difetti di occlusione sono l’affollamento dentale (denti troppo grandi che si sovrappongono) o denti radi , quando gli elementi dentari sono troppo piccoli rispetto alla lunghezza delle basi ossee.

Il mal di testa  è una delle conseguenze  della mal occlusione. Questo dolore può interessare la zona vicino l’orecchio, estendersi a metà faccia o a metà testa (emicrania), o coinvolgere tutto il capo (cefalea). In alcuni casi il male si può irradiare  lungo la mandibola, fino al mento e oltre la tempia, somigliando così a un classico mal di denti. Talvolta  il disturbo colpisce anche l’orecchio e può associarsi, aggravandoli, a patologie interne o esterne, come otiti o foruncolosi.

Mal di testa: cause più frequenti

A causare il mal di testa a volte è il cosiddetto bruxismo, ossia l’abitudine di serrare o digrignare i denti prevalentemente durante il sonno involontariamente, soprattutto nei periodi di maggiore stress o tensione. Il bruxismo può sollecitare in modo eccessivo e causare l’infiammazione dell’ ATM (articolazione termomandibolare) cioè quello che permette la chiusura e l’apertura della bocca.
I sintomi più tipici dei disordini tempro mandibolari sono: dolore , schiocchi o sfregamento durante i movimenti mandibolari, limitazione dell’apertura della bocca e deviazioni dell’apertura della bocca.
Per capire meglio come possono comparire tali sintomi è bene sapere  come è fatta e come funziona l’ ATM.
E’ costituita dalla parte finale dell’osso della mandibola, chiamata “condilo”, che si articola con una cavità corrispondente  nella parte inferiore del cranio . Tra queste due strutture si trova un disco di tessuto fibrocartilagineo che serve a impedire il contatto fra il condilo osseo della mandibola e la cavità glenoidea temporale (come il menisco del ginocchio). In condizioni di perfetta salute i movimenti di apertura e di chiusura della bocca avvengono senza alcun dolore, senza nessun rumore articolare, senza deviazioni della mandibola e senza limitazioni dell’apertura della bocca.

Malocclusione dentale: scopri le domande frequenti dei pazienti sulla relazione tra mal di denti e mal di testa

Ecco le domande più frequenti che i miei pazienti negli anni mi hanno sottoposto sul tema mal di testa, denti e occlusione

 

Come faccio a sapere se soffro di disordini temporomandibolari?

disordini temporomandibolari

I disordini temporomandibolari provocano una sintomatologia alquanto varia, ma i sintomi più comuni sono i seguenti: dolore o rumori (schiocchi oppure sfregamento) all’articolazione della mandibola, limitazione dell’apertura della bocca, deviazioni dell’apertura della bocca, mal di testa, dolore e affaticamento ai muscoli del viso, dolore o rigidità al collo, alle spalle e alla schiena. 

L’emicrania può essere causata da una malocclusione dentale?

emicrania occlusione dentale

La risposta è si e no!

La vera emicrania non ha alcuna relazione né con l’occlusione dentale, né con l’abitudine di stringere, serrare o digrignare i denti tra loro (questa abitudine prende il nome di bruxismo).

Però sia una occlusione dentale scorretta, sia il bruxismo, possono dare origine a un mal di testa che assomiglia molto ad un’emicrania, per questo motivo i due tipi di mal di testa possono essere confusi.

 

E’ sempre consigliata la visita presso un dentista esperto nella diagnosi di queste patologie nei pazienti che soffrono periodicamente di “emicrania” o altri tipi di mal di testa, per verificare se l’occlusione dentale o il bruxismo possano esserne la causa, oppure una concausa.

Come curare i difetti occlusali?

bite

In alcuni casi  un leggero rimodellamento anche di un solo dente può essere sufficiente, in altri casi è necessario uno spostamento settoriale o generale della dentatura con apparecchi ortodontici (che ora vi sono anche invisibili “invisalign”). Può essere necessario la copertura del dente con una corona in ceramica per compensare il difetto occlusale.
Uno strumento molto efficace è il bite  è un apparecchio trasparente simile al paradenti usato dagli sportivi, realizzato con resine acriliche o con materiali termoformati. Il termine deriva dall'inglese e significa "morso", appunto perché si posiziona tra le due arcate dentarie e lo si "morde".
Il bite ha un utilizzo molteplice ed è principalmente impiegato per "correggere" il bruxismo, alleviare i disturbi dell'articolazione temporo-mandibolare, modificare la scorretta occlusione dentale con conseguente sollievo dai dolori cervicali. Indispensabile poi una corretta diagnosi di mal occlusione ed un corretto piano terapeutico.

 

Il Bruxismo (digrignare)  puo’ essere nocivo per i denti?

In alcuni casi, i denti con bruxismo cronico può provocare una frattura, allentamento, o perdita di denti. Quando questi eventi si verificano, potrebbero essere necessari interventi odontoiatrici anche complessi, per questo è bene prevenire in tempo questo disagio e magari ricorrere subito ad un bite dentale. Non solo è grave il digrignamento dei denti perchè puo’ danneggiarsi e provocare problemi ai denti, ma può anche influire sulle mascelle causando dolori muscolari, causare la perdita dell’udito,  perfino modificare l’aspetto del volto e dare dolori articolari alla schiena e mal di testa frequenti anche forti.

Consigli per aiutarti a smettere di digrignare i denti

  • Evitare l’alcool. 
  • Non masticare matite o penne o qualsiasi cosa che non è il cibo.
  • Evitare di gomma da masticare.
  • Allenati a non serrare o digrignare i denti.
  • Se si nota che si stringono i denti durante il giorno, posizionare la punta della lingua tra i denti. Questa pratica allena i muscoli della mascella di rilassarsi.
  • Rilassare i muscoli della mascella durante la notte tenendo un panno caldo contro la guancia di fronte al lobo dell’orecchio.

Spero di esserti stato utile nel rassicurarti riguardo alla relazione tra mal di testa e denti. 

 
 
Cerchi altri articoli sulla salute dentale? Scopri tutti gli articoli pubblicati sul blog del Dr Lorello
 

Per ulteriori informazioni puoi contattarci cliccando qui. Se invece vuoi un consiglio, sentiti libero/a di scriverci!

Studio dentistico dott. Giacomo Lorello
Via N. Tommaseo, 69 35131 Padova
Tel +39 049 7800966