Le otturazioni in amalgama sono pericolose per la salute? | Studio Dentistico Lorello

Le otturazioni in amalgama sono dannose per la nostra salute?

Le otturazioni in amalgama sono dannose per la nostra salute?

Scopri se la rimozione e la sostituzione delle otturazioni in amalgama sono davvero necessarie

L’amalgama è la lega di un metallo con il mercurio. Durante il secolo scorso veniva utilizzata in odontoiatria per la cura di tutte le carie; viene usata ancora oggi, anche se meno frequentemente.

Al contrario di quanto si crede, l’ingrediente principale per le otturazioni in amalgama non è il piombo, ma il mercurio (50%) combinato con rame, stagno, zinco o argento.

Quali sono i vantaggi dell’utilizzo dell’amalgama d’argento?

Le otturazioni in amalgama presentano dei pregi che sono riconosciuti ancora oggi:

  • Margine fra otturazione e dente maggiormente sigillato;
  • Facile manualità di utilizzo;
  • Elevata durata nel tempo, clinicamente testata per decenni;
  • Costo ridotto.

 

Quali sono gli svantaggi dell’amalgama dentale?

I difetti sono sia di natura estetica che funzionale. Il colore dell’otturazione è totalmente diverso dal dente, somigliante “al piombo”; l’amalgama non si lega alla struttura del dente e, quindi, per una sua ritenzione sono necessarie delle manovre demolitive della parte sana del dente cariato. Infine, aspetto che attualmente viene posto maggiormente in risalto, ha una potenziale tossicità dovuta al mercurio.

Le otturazioni in amalgama sono tossiche?

La questione riguardo la tossicità dell’amalgama è complessa e non completamente chiara. Per la OMS (organizzazione mondiale per la sanità) l’amalgama non è pericolosa, tuttavia essa deve essere usata con cautela.

In Italia, a parte il parere negativo del Consiglio Superiore della Sanità nel 1999, è permesso l’uso dell’amalgama solo nella formula di capsule predorate.

Per prudenza, poi, è stata vietata la posa e la rimozione di otturazioni in amalgama in pazienti allergici alla stessa, in gravidanza, in allattamento, nei bambini sotto i 6 anni ed in pazienti con gravi malattie renali.

 

Bisogna sostituire le vecchie otturazioni in amalgama?

Le attuali linee guida suggeriscono di rimuovere le vecchie otturazioni in amalgama nel caso in cui esse siano deteriorate o infiltrate. Se sono in buone condizioni si consiglia di lasciarle in sede. I materiali alternativi per la sostituzione sono rappresentati da materiali estetici (resina composito o ceramica).

 

 

Intervento di rimozione di un otturazione in amalgama

Esiste un protocollo specifico per la rimozione delle otturazioni in amalgama di mercurio, che ogni buon professionista deve conoscere ed attuare.

Questo intervento mira ad evitare che il paziente e gli operatori respirino i vapori di mercurio che si sviluppano durante la rimozione dell’amalgama.

Dovrà essere usata una diga in gomma per evitare che il paziente respiri questi vapori con una fresa in tungsteno ed un’efficiente aspirazione d’aria, ottenuta con un motore di aspirazione sufficientemente potente.

 

 

Otturazioni in amalgama e gravidanza

L’organizzazione mondiale della sanità (OMS) sconsiglia di usare in gravidanza l’amalgama per le otturazioni dentali. Tuttavia, non consiglia di sostituire otturazioni che non presentano problemi di infiltrazioni.

Non vi è nemmeno evidenza scientifica che queste otturazioni causino malattie come l’Alzheimer, la Sclerosi multipla e il Parkinson.

Le donne in gravidanza con otturazioni in amalgama, o chi ha in programma di diventare mamma, non devono temere questo pericolo. Spesso false credenze “salutistiche” o interessi commerciali inducono ad effettuare interventi del tutto inutili nel nostro organismo e questo delle otturazioni ne è un esempio.

 

 

Articoli correlati:

Se hai bisogno di un consulto odontoiatrico, puoi contattarci online oppure chiamarci al +39 0497800966.