Sterilizzazione Studio Dentistico: Strumenti del Dentista e la Sicurezza del Paziente | Studio Dentistico Lorello

Sterilizzazione Studio Dentistico: Strumenti del Dentista e la Sicurezza del Paziente

Sterilizzazione Studio Dentistico: Strumenti del Dentista e la Sicurezza del Paziente

Disinfestazione e Sterilizzazione: perché sono importanti per la sicurezza del paziente?

Oggi parliamo di un azione fondamentale che deve essere fatta in ogni Studio Dentistico: la disinfezione e sterilizzazione che sono il prerequisito fondamentale per garantire ai nostri pazienti la salute. Batteri,virus e germi fanno parte della nostra vita di tutti i giorni: attivi a livello microcosmico, sono la causa di tutte quelle infezioni, più o meno gravi, che evolvono nell’organismo con il quale vengono a contatto.

Guanti e mascherina sono la prima forma di difesa con cui Dottori e assistenti evitano un contatto diretto con i patogeni della bocca; il resto della difesa, sia per gli operatori che per i pazientiè affidato alla disinfezione e sterilizzazione nello studio odontoiatrico.

Prima ancora che i pazienti si accomodino, esiste  un delicato ed essenziale lavoro che viene svolto brillantemente dalle mie assistenti, volto a garantire un ambiente totalmente decontaminato.

La Sterilizzazione dei "ferri del dentista": strumenti critici e non

Nello studio dentistico, secondo le moderne indicazioni dell’istituto di sanità, esistono articoli (strumenti) critici e articoli non critici: i primi entrano in contatto diretto con la Vostra bocca, i secondi non entrano a contatto con il paziente, ma sono comunque nelle immediate vicinanze.

Strumenti non critici

Gli articoli non critici (vassoi, poltrona, poggiatesta etc) vengono accuratamente disinfettati con speciali detergenti in grado di eliminare funghi e batteri già nei primi 30 secondi, i principali virus (compresi epatite, influenza e HIV) dopo un minuto e, una volta passarti 2 minuti, anche i virus più tenaci. Così rimuovendo e sostituendo il materiale monouso e disinfettando i dispositivi non critici

Ogni paziente ha la certezza di accomodarsi in un ambiente totalmente sicuro.

Strumenti critici

I dispositivi critici sono quelli che entrando nel cavo orale sono a contatto con saliva  sangue. Per questi articoli è necessario un processo più articolato chiamato appunto Sterilizzazione.

 

DAC UNIVERSAL sterilizzazione turbine

La Procedura per la sterilizzazione degli strumenti dello studio dentistico: la sicurezza dei pazienti al centro!

La Sterilizzazione prevede prima di essere effettuata una serie precisa di passaggi:

  1. Decontaminazione
  2. Lavaggio
  3. Disinfezione

Lo strumentario una volta uscito dalla stanza operativa vengono raccolti e portati nella sala di sterilizzazione il più importante luogo di lavoro. Essa è costituta da un lato non sterile dove trovano alloggio gli strumenti appena usati  e da un  lato sterile dove si ha lo stoccaggio di tutti gli strumenti al termine del processo di sterilizzazione.

 

Questo processo inizia con l'immergere gli strumenti in una vasca ad ultrasuoni con liquido disinfettante, per poi essere inseriti nella lavaferri che assicura un omogenea rimozione dello sporco grazie all’uso di una concentrazione di detergente costante, e una disinfezione data da un liquido apposito immesso nel ciclo di lavaggio. L’uso di questa lavaferri invece di un semplice lavaggio manuale protegge gli operatori dal rischio di ferite potenzialmente infette per la possibile presenza di virus nello strumentario. E’ particolarmente utile nell’abbattere virus hiv e virus dell’epatite. 

Al termine di questo lavaggio lo strumentario non è ancora sterile  per raggiungere la completa sterilità è necessario l’ultimo passaggio in autoclave.

Gli strumenti vengono imbustati  e messi nell’autoclave una macchina in grado  di sterilizzare, ovvero di annientare qualsiasi forma di vita al suo interno. L’autoclave raggiunge  i 134°C ed una pressione di oltre 2 atmosfere, mantenendo questa condizione per circa 10 minuti. Vengono cosi distrutti  non solo i virus e i batteri, ma anche i loro prodotti come ad esempio le pericolose e resistenti spore.

Sterilizzazione: ecco come garantiamo la cura dei dispositivi

Ogni 2 settimane viene effettuato un test  di funzionamento dell’autoclave, per avere la certezza che il processo di sterilizzazione venga eseguito correttamente. Dopo di che avviene lo stoccaggio: il materiale che esce dall’autoclave  è sterile imbustato e già asciutto, pronto per essere messo nei nostri cassetti e per essere utilizzato nuovamente nelle bocche dei pazienti in totale sicurezza. Anche i trapani e le turbine  usate per ogni paziente vengono sterilizzate tramite una speciale autoclave la DAC UNIVERSAL a 134°C. Questo per garantire la Vostra e la nostra sicurezza. Tutti questi processi di sicurezza rendono sicura ogni manovra operatoria  per Voi pazienti che siete al centro della nostra attenzione e del nostro modo di operare.

Guarda come garantiamo la sicurezza dei nostri pazienti!

 

 
Cerchi altri articoli sulla salute dentale? Scopri tutti gli articoli pubblicati sul blog del Dr Lorello!
 

Studio dentistico dott. Giacomo Lorello
Via N. Tommaseo, 69 35131 Padova
Tel +39 049 7800966