GENGIVE SANGUINANTI? COSA POSSONO NASCONDERE | Studio Dentistico Lorello

GENGIVE SANGUINANTI? COSA POSSONO NASCONDERE

GENGIVE SANGUINANTI? COSA POSSONO NASCONDERE

Perché le gengive sanguinano

Sangue dalle gengive? Le cause possono essere molteplici, potrebbero essere i segnali della presenza di parodontite, parodontopatia o peggio piorrea, fenomeni di gengivite o infiammazione alle gengive, campanelli di allarme che segnalano la presenza di gengive gonfie, gengive ritirate o ascesso gengivale. Il sanguinamento alle gengive è un sintomo che non va quindi sottovalutato, può essere solo un banale mal di denti curabile con rimedi naturali in qualche caso o una patologia da curare, meglio quindi farsi controllare da un professionista per scongiurare ogni rischio. 

La parola al dottor Giacomo Lorello, dentista di Padova:

<<Con una frequenza minore che in passato, esercito ormai da più di 30 anni la professione di dentista, mi capita di visitare dei pazienti con le gengive che sanguinano al minimo tocco, o semplicemente a contatto della siringa dentale da quanto sono infiammate le gengive. Oltre ai pazienti si rivolgono allo Studio Dentistico Lorello proprio per questo sanguinamento alle gengive, capita che qualche paziente non consideri questo un problema. Molti pensano che il sanguinamento sia dovuto a delle “gengive delicate” e spazzolano magari i denti con estrema delicatezza per evitare il sanguinamento pensando di risolvere il problema. Sono pazienti che magari pur avendo frequentato il dentista, con una bocca curata con otturazioni e corone in ceramica, continuano a pensare che il sanguinamento sia dovuto alle proprie gengive sensibili. Spesso se gli si chiede quali problemi li abbiano portati alla visita non considerano le proprie gengive che sanguinano come segnale di problemi in atto. Questo è un comportamento pericoloso, sottovalutare il problema delle gengive che sanguinano, che potrebbero essere segnali di una malattia grave in atto: LA PARODONTITE.>>

Infatti le gengive che sanguinano se ignorate e non curate, possono passare da PARODONTITI SUPERFICIALI a PARODONTITI PROFONDE con danni all’osso che sostiene il dente e sfociano nella forma più grave di questa patologia, comunemente chiamata PIORREA. Sembra strano che una gengiva che sanguini possa portare ad una perdita di osso finale, ma proprio questo è un segnale che non va sottostimato.

Come si può passare da un sanguinamento alla Piorrea

Per spiegare come un “semplice” sanguinamento possa portare alla formazione di una piorrea bisogna partire dall’anatomia del dente:

struttura dente

  • Tutti i denti hanno una radice ben piantata nell’osso mandibolare o mascellare
  • L’osso è rivestito dalla gengiva che ha un sigillo a livello del dente e con questo impedisce a batterie tossine di raggiungere i tessuti sottostanti
  • Tra l’osso ed il dente esiste il ligamento parodontale che ha le doppia funzione di ammortizzatore del dente e di legare lo stesso all’osso

La parodontite attacca questi 3 componenti anatomici. Inizia con una parodontite superficiale che interessa le gengive e che provoca GONFIORE E SANGUINAMENTO DELLE GENGIVE fino ad arrivare se non si interviene, a lesioni che interesseno l’osso, ne provocano la diminuzione e determinano quella che viene definita PARODONTITE PROFONDA.

Quali sono i sintomi da tenere sotto controllo

Quindi riassumendo, la parodontite è una malattia della bocca che distrugge: ligamento, osso e gengiveNegli stadi più avanzati si chiama PIORREA e porta alla vera e propria CADUTA DEI DENTI.

Vi sono dei sintomi che la smascherano:

  • il SANGUINAMENTO DELLE GENGIVE
  • L’ALITOSI persistente, con cattivo odore dell’alito che è tanto più sgradevole quanto più grave è la malattia
  • I denti che si spostano creando spazi fra loro
  • I denti che si muovono

Quando nella bocca si riscontrano questi segnali bisogna subito ricorrere alle cure di un dentista, per verificare la presenza di una probabile PARODONTITE e affrontarla per tempo o scoprire altre rare patologie con sintomi simili.

Perché le gengive si infiammano?

Quindi tutto comincia dalle gengive che sanguinano, e lo fanno perché sono infiammate e soffrono quindi di gengivite. Ma perché le gengive sono infiammate?

Perché a livello delle gengive si forma una patina, una pellicola batterica, in cui i batteri diventano molto resistenti, vivono si riproducono e con le loro tossine producono prima la gengivite, riconoscibile dal GONFIORE e il SANGUINAMENTO, poi attaccano i tessuti descritti precedentemente e cioè il ligamento parodontale ed osso, li distruggono e fanno perdere i denti.

 

In conclusione SE LE TUE GENGIVE SANGUINANO NON SOTTOVALUTARE IL PROBLEMA CHIAMA IL TUO DENTISTA!

Dr Giacomo Lorello