L'odontoiatria in Italia | Studio Dentistico Lorello Padova

L'odontoiatria in Italia

Fra odontoiatri iscritti all'albo e centri-cliniche dentali low cost ed abusivismo

In Italia non è solo l’odontoiatra laureato che esercita la professione di dentista, ma di fatto anche altre figure, a volte illegalmente.

Chi è l’odontoiatra?

L’odontoiatra è un professionista della salute orale, laureato in Medicina o Odontoiatria. E’ iscritto all’albo dei Medici ed Odontoiatri che ne controlla serietà, comportamento ed effettiva preparazione.
L’odontoiatra è vincolato al rispetto di tutte le norme legali e deontologiche professionali, non può delegare il suo lavoro se non ad un collega con gli stessi suoi titoli. L’odontoiatra (Dentista) è l’unico abilitato ad operare nella bocca del paziente, come dice l'Ordine dei Medici e Odontoiatri

La legge 409/1985 ha istituito la professione sanitaria di Odontoiatra definendone i requisiti per la formazione professionale.
Attualmente in Italia il legittimo esercizio dell’Odontostomatologia è consentito a:
  • laureati in Odontoiatria e protesi dentaria
  • laureati in Medicina e Chirurgia immatricolati al corso di laurea prima del 28/01/1980 con o senza specializzazione in Odontostomatologia
  • laureati in Medicina e Chirurgia immatricolati al corso di laurea dopo il 28/1/1980, in possesso del diploma di specializzazione in odontostomatologia o abilitati all'esercizio della odonotoiatria secondo quanto previsto dal D. lgs. 386/98
Chi è l’abusivo?

L’abusivo è una persona (non sempre un odontotecnico, può essere ad esempio anche un impiegato bancario) che approfittando di distrazione e buona fede, si spaccia per dentista senza averne i titoli professionali. Questo anche se opera in presenza di un medico compiacente che presta il suo nome per giustificare l’ambulatorio. L’abusivo non avendo alcuna preparazione medica, non conosce i rischi di trasmissione di malattie da un paziente all’altro , non conosce i processi di disinfezione e sterilizzazione e quindi i suoi clienti sono a rischio di malattie come l’epatite virale, l’AIDS e la tubercolosi. Non sa niente della vostra unicità come persona, non può valutare correttamente i vostri problemi di salute generale e valutare la pericolosità di un trattamento odontoiatrico. Se scoperto è sottoposto ad un procedimento penale (art-348 del codice penale) che prevede una ridicola multa. Inoltre chi esercita abusivamente la professione è un evasore delle tasse e si trova in una disponibilità economica per poter pagare più volte multe lievi, come quelle previste dalla legge.

Chi si deve ritenere colpevole di abusivismo della professione odontoiatrica?

  • Colui che non è laureato in Medicina o Odontoiatria
  • Chi non è abilitato nell’esercitare la professione 
  • Chi pur se laureato non è iscritto all’albo dei Medici e Odontoiatri
  • L’iscritto all’albo che è stato radiato o sospeso Il laureato in un altro paese, ma con titolo non riconosciuto dalla Stato Italiano

Purtroppo la cronaca ci informa di frequenti casi di abusivismo della professione.

Quindi chiedete ai Vostri medici dentisti di  mostrarvi i loro attestati e le loro lauree.

Un altro componente nel mondo odontoiatrico è rappresentato dalle catene low-cost. Sono presenti ormai in moltissime città queste cliniche che propongono cure a prezzi bassi , puntando agevolazioni nei pagamenti e sulla professionalità dei medici che ci lavorano. Però esse non sono così convenienti come dicono di essere. Si vedono ovunque i loro manifesti pubblicitari, bus, metropolitane. Puntano su prezzi bassi , elasticità negli appuntamenti. Il risparmio non è sempre garantito e la professionalità di chi ci cura è casuale. In questi centri si viene accolti quasi sempre da un “assistente alla persona” o “assistente commerciale” che si occupa di anamnesi e di consegna del preventivo. Il dentista si presenta a voce,  non si trovano i nomi dei professionisti.
In pratica anche considerando sola redazione del preventivo prevale il fattore commerciale e finanziario. A fare la differenza come sempre è il dentista, conta la professionalità di chi compie il lavoro e non dove il lavoro viene svolto.

Uno studio molto accurato eseguito da “Altroconsumo” ha evidenziato poi che questi centri non hanno poi prezzi molto più bassi del dentista tradizionale.

Ad esempio per un singolo impianto i prezzi variano da 500 euro fino a 1350 euro con una media 947euro, contro una media di 1147 euro di un dentista tradizionale. Prezzo quindi inferiore,ma non di molto.
Tutto questo viene confermato da un indagine effettuata in Italia dall’Istituto Tedesco di Qualità, stando al quale è risultato che gli Italiani si fidano delle grosse catene o centri di vendita on-line( Feltrinelli,Amazon,Calzedonia, E-bay i primi classificati) mentre giudicano molto meno positivamente le aziende che si occupano di salute e cura della persona. Ed infatti oltre alle cliniche dentali non piacciono neppure le farmacie on-line, i grandi centri ottici, le grandi palestre. E’ prioritario il rapporto di fiducia che si instaura con il proprio dentista ed il paziente non gradisce essere curato da dentisti diversi come spesso accade nei centri odontoiatrici, negli ospedali e negli ambulatori pubblici e territoriali.
Sono state poi segnalate in questi centri low cost l’uso di materiali scadenti (addirittura corone e ponti confezionati a Shangai in Cina) In definitiva il low-cost può essere associato solo a bassa qualità!
Ci sono troppe risorse materiali, personale, preparazione e studi, procedure complesse, attrezzature ecc ecc che hanno un costo, ed i margini ormai sono molto ridotti di anni fa
UNA PRESTAZIONE MEDICA NON E’ MAI LOW-COST

Dentista a Padova low cost? Viene da chiedersi come fanno a fare i prezzi così bassi? Dove sta il trucco?

Ci sono tanti dentisti a Padova e ognuno ha i suoi tariffari. Come detto prima i prezzi non sono poi così bassi infatti una capsula in ceramica viene pubblicizzata a 400 euro ( cifra ipotetiche/immaginarie , distanti dal reale), in quanto poi aggiungono al preventivo il provvisorio 100 euro, l’impronta 100 euro, l’anestesia 100 euro, quindi più o meno si viene a spendere come una corona fatta da un dentista tradizionale. Spesso un centro low-cost staziona in una zona quartiere o città per un periodo di pochi anni. Poi si trasferisce e va in un'altra città, con lo scopo di razziare pazienti qua e là. Difficile che un low-cost stia per molti anni nello stesso posto. Il Vostro dentista di famiglia può essere reperibile per più di 30 anni nello stesso indirizzo. Il dentista di famiglia sta sempre lì, e se come la maggior parte è corretto, risponde dei lavori fatti.

Quindi come considerazione personale e con l’esperienza di più di 30 anni di professione concluderei elencando i 10 motivi per i quali un dentista non può essere low-cost:

  1. Perchè i denti naturali sono entità biologiche superiori a qualsiasi sostituto, ma curarli richiede molto più tempo che estrarli e sostituirli con impianti
  2. Perchè l'odontoiatria è una professione di alta precisione e come tale richiede: tempo, elevata specializzazione, tecnologia, controllo di qualità.
  3. Perchè ogni individuo e diverso dall'altro e la terapia non può essere la stessa per tutti, ma va personalizzata come un abito su misura, sia dal punto di vista medico che tecnico
  4. Perchè l'aggiornamento professionale e la competenza sono le chiavi del successo della terapia, come dimostrato dalla letteratura scientifica. E aggiornarsi richiede dedizione, tempo e investimenti di denaro
  5. Perchè il Nostro Studio garantisce una professionalità riconosciuta, in un ambiente rilassante, igienicamente sicuro e controllato.
  6. Perchè per guadagnare con tariffe basse bisogna trattare molti pazienti in poco tempo, e in poco tempo non si realizza un lavoro di qualità in nessun settore.
  7. Perchè il paziente non conosce la qualità di ciò che viene fatto, ma il dentista si, e spesso ci vuole del tempo prima che un lavoro fatto male si manifesti. Perchè anche la migliore prestazione professionale è destinata all'insucesso se non viene controllata e mantenuta negli anni
  8. Perchè preferiamo investire in nuove tecnologie e nell'aggiornamento professionale piuttosto che in pubblicità.
  9. Perchè tutte le prestazioni mediche di qualità costano molto, ma le paghiamo poco direttamente
  10. (ticket sanitario) e molto indirettamente (tasse e deficit pubblico)

Cerchi il tuo dentista a Padova di fiducia?

Hai appena trovato il tuo dentista a Padova di fiducia. Il mio approccio è basato sull'ascolto attivo delle necessità del paziente. Da oltre 30 anni lavoro a Padova. Dopo essermi laureato all'università di medicina di Padova, una tra le più importanti d'Italia, ho proseguito il mio percorso medico in qualità di odontoiatra. Esperienza e aggiornamento sono i valori che mi guidano nel curare tutti i miei clienti. Se vuoi contare su un dentista capace di scegliere la soluzione migliore per il paziente, vienici a trovare! 

Ecco la mappa dello studio dentistico Lorello a Padova!